Home page | Chi siamo | Obiettivi | Partner | Link consigliati | Eventi | Convenzioni | Libri | Pubblicazioni | Privacy



E-mails: redazione@odontoiatra.it contatti@odontoiatra.it

DETTAGLIO TECNICHE

Ingrandisci



Dimensione caratteri Diminuisci le dimensioni del carattere Reimposta le dimensioni del carattere Aumenta le dimensioni del carattere Osteointegrazione degli impianti /saldatura endorale

Una nuova apparecchiatura per la saldatura endorale. Introdotta da Mondani e collaboratori alla fine degli anni Settanta, la saldatura endorale è un metodo di contenzione immediata utilizzato per ottenere l’osteointegrazione degli impianti one piece e two

La metodologia è basata sulla saldatura di una barra che consente di mantenere la stabilità degli impianti anche prescindendo dalla qualità dell'osso, avendo comunque come condizione il posizionamento di impianti con una buona stabilità primaria.

La tecnica di solidarizzazione mediante saldatura endorale presenta alcuni vantaggi: semplicità di esecuzione, perché è sufficiente ribasare una protesi provvisoria in resina sul complesso impiantare saldato; sicurezza, perché la contenzione rigida immediata permette di evitare losvitamentodi provvisori su impianti appena inseriti e/o il danno derivante dalla decementazione del manufatto protesico provvisorio nel periodo di osteointegrazione degli impianti; versatilità, perché è applicabile a tutti i sistemi implantari (one piece e two-pieces) che presentino le caratteristiche tecniche (disegno del la vite, superficie impiantare, componentistica protesica) indicate per il carico immediato.

Per tutti i professionisti che utilizzano questa tecnica, ATHENAdent propone la nuova saldatrice endorale Dent-Weld, uno strumento che permette al dentista di operare in completa sicurezza. La saldatrice endorale Dent-Weld è capace di solidarizzare gli impianti direttamente in bocca al paziente facendo passare, attraverso il punto di contatto tra due pezzi di titanio, una carica elettrica di grande intensità, ma per un tempo talmente breve - pochi millisecondi - da farsì che non vi sia riscaldamento dei tessuti circostanti.

Il paziente non corre alcun rischio poiché durante la fase di saldatura la pinza è automaticamente scollegata dalla rete elettrica e, inoltre, il calore prodotto viene dissipato attraverso gli elettrodi di rame per la maggiore conducibilità termica degli stessi rispetto al titanio.



Odontoiatra.it

Autore: Odontoiatra.it

Odontoiatra.it
P.IVA 01550940793
created by: WIREX