Home page | Chi siamo | Obiettivi | Partner | Link consigliati | Eventi | Convenzioni | Libri | Pubblicazioni | Privacy



E-mails: redazione@odontoiatra.it contatti@odontoiatra.it

DETTAGLIO TECNICHE

Ingrandisci



Ingrandisci



Ingrandisci



Dimensione caratteri Diminuisci le dimensioni del carattere Reimposta le dimensioni del carattere Aumenta le dimensioni del carattere Impianti dentali /conservazione/sigillatura dell'impianto-pilastro

Il confronto tra tre metodi di test in vitro di infiltrazione presso impianti

La valutazione dell’infiltrazione in odontoiatria gioca un ruolo centrale nella ricerca, poiché la maggior parte delie patologie orali si sviluppa nelle nicchie di ritenzione della placca a causa dell'accumulo di batteri e dei loro prodotti di degradazione, La complessa interfaccia impianto-pilastro rappresenta un tipico esempio. Pertanto, gli impianti devono essere prodotti in modo che la sigillatura risulti abbastanza efficace da aiutare a prevenire o limitare le modificazioni infiammatorie patologiche dei tessuti adiacenti.

Bisogna sviluppare un dispositivo di misurazione standardizzato ad hoc che consenta una valutazione ripetitiva, non distruttiva delle infiltrazioni degli impianti.
È stato sviluppato un apparecchiatura controllata dal punto di vista dell’ambiente che consta di due camere che permettono la misurazione della variazione di pressione del gas e l’infiltrazione del volume di liquido a 35°C. Sono stati testati tre sistemi implantari (N=20 per gruppo): Nobel Biocare® (NB), Astra Tech (AT) e BIOMET 3i (B3i). Quattro impianti per ciascun gruppo servivano da controlli negativi. Gli impianti sono stati montati in un disco, che serviva da supporto stretto di separazione fra le due camere. La camera superiore è stata riempita con 2,5 mi di salina normale e pressurizzata con gas N2 a 860 hPa, mentre la camera inferiore è stata fissata a -170 hPa e non conteneva liquido (una differenza totale di 1030 hPa). La variazione nella differenza di pressione nel tempo veniva misurato come variabile primaria nel corso di 40 minuti per stabilire la linea basale di fuoriuscita attraverso il sistema.

Per garantire l’equilibrio termico, solo gli ultimi 20 minuti della misurazione venivano utilizzati per determinare il tasso di fuoriuscita espresso sotto forma di perdita di pressione nel tempo. Inoltre, il volume della salina infiltrata nella camera inferiore era misurato per lo stesso periodo di tempo.
I campioni venivano poi rimossi, un piccolo foro veniva praticato all’apice dell’impianto facendo attenzione a non danneggiare l'interno e il pilastro veniva attaccato all’impianto con la vite stretta secondo le istruzioni del produttore. L’accesso alla vite era sigillato con un composto preparato prima che il campione venisse montato per un ulteriore valutazione della fuoriuscita. La fuoriuscita basale e i valori di fuoriuscita di liquido venivano sottratti dai valori del test per determinare il tasso assoluto di fuoriuscita di gas e la quantità di infiltrazione salina. Si è utilizzato un test non parametrico di Mann- Whitney per confrontare i risultati e la correlazione lineare fra la pressione e il flusso d'acqua è stata calcolata con un valore p pari a 5%.

Quattro campioni del gruppo AT e due del gruppo NB sono stati esclusi dall’ulteriore analisi dei dati, poiché dimostravano fuoriuscita completa prima che terminasse l’osservazione della fuoriuscita. Il tasso di cambiamento della pressione del gas (hPa/min) era significativamente diverso fra tutti i gruppi con i seguenti valori medi decrescenti di fuoriuscita: AT 0,85 ± 0,71, NB 0,23 ± 0,030 e B3i 0,01 + 0,01 (p< 0,05), L’infiltrazione di salina attraverso l’interfaccia del pilastro dell’impianto correlata ai tassi di cambiamento della pressione, rappresentava 0,60 ± 0,50 mi (AT), 0,12 ± 0,20 mi (NB) e 0 + 0 mi (B3i), rispettivamente. Il coefficiente di correlazione era alto (R2=0,965).
Conclusione
Nelel condizioni di simulazione, gli impianti BIOMET 3i con connessione Certain hanno dimostrato la capacità di sigillatura ottimale.


Odontoiatra.it



Autore: Odontoiatra.it

Odontoiatra.it
P.IVA 01550940793
created by: WIREX