Home page | Chi siamo | Obiettivi | Partner | Link consigliati | Eventi | Convenzioni | Libri | Pubblicazioni | Privacy



E-mails: redazione@odontoiatra.it contatti@odontoiatra.it

DETTAGLIO ARTICOLI

Ingrandisci



Dimensione caratteri Diminuisci le dimensioni del carattere Reimposta le dimensioni del carattere Aumenta le dimensioni del carattere Quanto incide la salute orale sulla qualità della nostra vita?

Più volte abbiamo parlato di cure ortodontiche negli adolescenti, è di come sia importante inizare una terapia giusta per migliorare non solo l'aspetto funzionale ma anche un risultato estetico finale.

Ci sono trattamenti che se effettuati in una fascia d’età giovanile possono avere un impatto misurabile sulla qualità di vita correlata alla salute orale della persona. I ricercatori hanno scoperto che i livelli di benessere emotivo e sociale riguardanti l’OHRQoL sono abbastanza migliorati nei pazienti trattati ortodonticamente prima dei 18 anni. Questi risultati sono rilevanti, perché fino a quel momento non esistevano prove del fatto che il trattamento ortodontico potesse effettivamente migliorare l’OHRQoL.

Gli studiosi hanno unito i dati provenienti da oltre una dozzina di ricerche sui risultati ottenuti prima e dopo il trattamento ortodontico, condotti negli ultimi dieci anni in Paesi come l’Australia, il Brasile, il Canada, la Cina, l’Italia, il Regno Unito e gli Stati Uniti. Di questi, quattro sono stati selezionati alla fine per l’utilizzo di questionari simili, al fine di misurare ciò che i giovani pensavano dei propri denti e di come l’estetica dei denti abbia influenzato la loro vita, prima e dopo il trattamento ortodontico. Tutti hanno evidenziato un miglioramento effettivo e piuttosto sensibile nelle aree del benessere emotivo e sociale, secondo i ricercatori.

Come ogni ortodontista, ci viene continuamente confermato dai nostri pazienti che sono contenti che i loro denti ora siano dritti e che non sono più imbarazzati quando sorridono o vengono fotografati, ha spiegato il co-autore Philip Benson, che è anche Director of Research presso la British Orthodontic Society. L'obiettivo era quello di riunire tutte le ricerche che si sono occupate di misurare questi effetti tra gli adolescenti.

Nonostante i risultati ottenuti siano già un primo passo per fissare una base da cui partire per approfondire ulteriormente questo tema, Benson ha ammesso che il numero dei partecipanti coinvolti nell’analisi era piccolo e che sono necessari dati di qualità superiore per giustificare le conclusioni a cui sono giunti. Infatti è in corso, presso la School of Clinical Dentistry, uno studio di follow-up che analizza l’OHRQoL nella fascia di età inferiore ai 18 anni, sotto la supervisione del coautore e studente Hanieh Javidi come parte del suo progetto di ricerca.
Odontoiatra.it

Autore: Odontoiatra.it

Odontoiatra.it
P.IVA 01550940793
created by: WIREX