Acqua ozonizzata nella riparazione del tessuto osseo

0
344
Utilizzo dell’acqua ozonizzata aumenta la formazione di nuovi vasi sanguigni durante la riparazione ossea: è quanto emerge da test condotti presso la facoltà di odontoiatria dell’Università di San Paolo, Brasile (Fousp).

Secondo il Dr. Alexandre Monteiro Viana Frascina, Master Fousp e autore dello studio, l’acqua ozonizzata promuove la formazione di nuovi vasi sanguigni durante la riparazione ossea e consente una maggiore trasporto di sostanze nella zona danneggiata.

 

Nella sua ricerca, il Dr Frascina, ha utilizzato due gruppi di ratti. Un gruppo di 24 animali normoglicemici, con normale quantità di zucchero nel sangue ed un gruppo di 24 animali con diabete indotto. In tutti i 48 animali sono stati creati dei fori nel femore durante irrigazione di acqua ozonizzata o acqua comunemente utilizzata nei laboratori. I risultati in termini di riparazione ossea sono stati esaminati a 7, 14 e 21 giorni.

 

I risultati istopatologici hanno mostrato che in tutti i periodi, gli animali diabetici e non diabetici che hanno ricevuto l’irrigazione di ozono, hanno mostrato una maggiore proliferazione di vasi sanguigni di quelle irrigate solo con acqua comune. Molto interessante è la constatazione che anche nei ratti con diabete indotto e irrigati con acqua ozonizzata si è formata una normale trabecolatura ossea.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.