Aligner

0
253
Il trattamento ortodontico negli adulti

Il trattamento ortodontico negli adulti di solito viene effettuato se: i singoli denti sono storti, i denti della parte frontale della mandibola inferiore sono troppo vicini, se i spazi tra i denti della mandibola superiore sono molto grandi, prima di inserire una protesi dentaria, prima di inserire un impianto dentale, nel caso dei disordini dell’articolazione temporo-mandibolare oppure di un trattamento ortodontico e chirurgico maxillo-facciale misto. Se ci sono i denti sani e sufficiente struttura ossea, non esiste nessun limite di età. Si può effettuare un trattamento anche all’età di 60 o 70 anni. Ci sono anche dei apparecchi invisibili per la correzione dei denti per adulti. Per esempio l’apparecchio Armonia di Orthos. Una serie di invisibili, sottili ed elastiche lamine fatte di un materiale sintetico speciale permettono di spostare i denti delicatamente nella posizione desiderata. A seconda della difficoltà, il paziente riceve da 3 a 6 lamine flessibili. Dopo ogni 2-3 settimane di trattamento il paziente cambia l’apparecchio. Le mascherine messe la bocca sono praticamente invisibili, non da fastidio al parlare e viene tolta solo per mangiare e pulire i denti. Un apparecchio fisso può essere anche situato dietro i denti ed è quindi anche in questo caso invisibile. Ma questo tipo di apparecchio può essere usato solo dai pazienti cui denti sono abbastanza lunghi ed anno la superficie dentale lo sufficientemente grande per poter attaccare l’apparecchio alla parte interna dei denti. Come si muovono i denti nel corso di tutta la vita? Il dente può cambiare di posizione a causa della crescita oppure riduzione dell’osso alveolare. La parte dove spinge l’apparecchio è la direzione nella quale dovrebbe muoversi il dente. Una delle caratteristiche dell’osso alveolare è quella di sciogliersi lì dove è esposto a una costante pressione. Le fibre di sostegno del dente nella parte opposta di dove si esercita la pressione si allargano e di conseguenza l’osso alveolare reagisce con la formazione ossea in questo posto. Solo a questo punto il dente può spostarsi nella direzione desiderata. La riduzione dell’osso alveolare è generalmente più veloce della sua crescita, il che può causare una temporanea allentamento dei denti nel corso del trattamento ortodontico. Il dente è di nuovo fisso quando la crescita dell’osso alveolare è conclusa. A causa di questa riduzione e crescita dell’osso alveolare i denti si muovono durate tutta la vita. Per questo nel caso di una dentatura sana è possibile effettuare dei trattamenti ortodontici fino all’età avanzata. Ma dato che i denti hanno la tendenza di spostarsi di nuovo nella posizione precedente, è particolarmente importante la fase di ritenzione dopo il trattamento ortodontico. In alcuni casi questa fase può estendersi anche per tutta la vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.