ALL-ON-FOUR (QUATTRO IN TUTTO)

0
151
odontoiatra.it, tecnica chirurgica, trauma operatorio, anestesia locale, protesi fissa
odontoiatra.it, tecnica chirurgica, trauma operatorio, anestesia locale, protesi fissa

“All-on-Four” è il nome della tecnica chirurgica ideata da Dott. Paulo Malò (della Clinica Malò di Lisbona) nel campo degli interventi di implantologia a carico immediato. Cosa significa? Che il dispositivo medico (in titanio, materiale biocompatibile) ap

La metodologia “All-on-Four”

Dopo aver fatto un esame radiologico che consente di verificare la quantità di osso presente, si posizionano quattro impianti, di cui due posteriori inclinati di 45° rispetto ai due anteriori e su questi si posiziona una protesi fissa di dieci o dodici elementi. Questa tecnica risolve anche casi sino a ieri non risolvibili perché le particolari inclinazioni degli impianti posteriori consentono il loro inserimento indipendentemente dalle formazioni anatomiche quali il nervo alveolare o il seno mascellare, che limitano la possibilità di avere una protesi fissa con l’implantologia tradizionale. La metodologia “All-on-Four” è applicabile a quasi tutti i casi che interessano la mandibola (anche se ridotta) mentre non è sempre fattibile su un osso mascellare particolarmente ridotto. Nei casi sfortunati, dove il supporto osseo è insufficiente, si ricostruisce la mandibola o l’osso mascellare mediante l’innesto di blocchi di osso prelevati allo stesso paziente dalla cresta iliaca (anca) o dalla teca cranica.

I vantaggi?

Si tratta di una tecnica che comporta un ridotto trauma operatorio e nessun rischio rispetto a un intervento di normale chirurgia implantologica. Una metodica risolutiva per la riabilitazione totale dell’apparato masticatorio applicabile nella quasi totalità delle edentulie del mascellare inferiore e in gran parte in quelle del mascellare superiore. Possono pertanto essere riabilitati con una protesi fissa anche quei soggetti che non potevano essere protesizzati neanche con l’implantologia tradizionale.

Come si effettua?

L’intervento è eseguito in anestesia locale in un’unica seduta con contestuale applicazione della protesi.
L’intervento è eseguito sulla base di un apposita mascherina che “guida” l’operatore senza pertanto dover ricorrere ad incisioni chirurgiche, punti di sutura e conseguenti disagi post opratori.
Immediatamente dopo l’apposizione degli impianti viene applicata la protesi fissa, per cui il paziente esce dall’ambulatorio definitivamente riabilitato nel giro di due ore!

Nel mascellare superiore questa tecnica prevede l’inserimento di almeno sette impianti, in quanto la densita’ e la resistenza dell’osso del mascellare superiore è sicuramente minore che nel mascellare inferiore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here