Bruxismo

0
300

Il bruxismo e il mal di testa curati con la medicina alternativa. Odontoiatra.it ha trattato spesso questo argomento, tantissime persone soffrono ogni giorno di mal di testa comuni. A parte la “cefalea a grappolo” che è di origine neurovascolare ed estremamente dolorosa, il cui intenso dolore è causato dall’eccessiva dilatazione dei vasi cranici che generano pressione sulle terminazioni sensitive del nervo trigemino e la cui eziologia è sconosciuta, noi parleremo dei mal di testa apparentemente meno invasivi, ma comunque non meno importanti.

I sintomi e le cause sono tanti: vanno da dolori intensi che iniziano al mattino, a dolori che gradualmente si intensificano durante la giornata, fino a sparire la sera se si è fortunati, a dolori costanti e difficilmente risolvibili se con farmaci forti ed invasivi.

I motivi sono svariati: di natura neurologica, ma anche fisiologica; intossicazione alimentare o intolleranza ai cibi; problemi legati al metabolismo del fegato; rumori sul posto di lavoro; problemi legati agli occhi ed alla vista in generale e problemi strutturali di cui ora vi parlerò.

Purtroppo proprio i mal di testa di origine strutturale non vengono generalmente presi in debita considerazione. Essi sono causati da traumi pregressi e condizioni che incidono negativamente sulla struttura corporea: difficoltà del paziente durante la nascita ed il parto; cattiva occlusione dentale, problemi di postura, digrignamento notturno e diurno: noi cercheremo di chiarire queste tipologie che, generalmente, non vengono descritte e contemplate.

Anche questi mal di testa si presentano in qualsiasi momento della giornata e, a volte, anche a giorni alterni, ma quando arrivano si fanno sentire e causano oltre al dolore, anche disagi psicologici notevoli. Le cause si possono riscontrare attraverso anamnesi specifica della struttura corporea. E’ compito della Medicina Osteopatica occuparsi di queste problematiche. Vi sono ad esempio mal di testa causati da traumi di vecchia data, anche tanti anni addietro, che al momento del fatto, non presentavano sintomi, ma che, con il tempo, hanno portato disturbi di varia natura fino a causare cefalee intense e ricorrenti.

Spesso i pazienti, dopo approfondite analisi e diagnostiche di ogni tipo, si sentono rispondere che con questo disturbo devono convivere. Ad un esame osteopatico strutturale la testa del paziente presenta disfunzioni generalmente di origine traumatica, che comportano disagio fisico e dolore. Un trauma avuto anni prima, (per esempio problemi durante il parto), potrebbe manifestarsi gradualmente nel tempo, mettendo in evidenza difficoltà nelle diagnosi.

Durante la spinta del bambino per uscire dall’utero, la testa subisce forti traumi che condizionano in seguito la fisiologia del cranio stesso. Si deve sapere che la testa ha una sua “respirazione”, un suo movimento specifico, ovvero le ossa craniche si muovono cercando di espandersi “aprirsi” o “chiudersi”, passatemi i termini.

Il movimento è di “apertura” delle ossa verso l’esterno. L’Osteopata che visita il paziente si rende conto se la testa è in fisiologia o presenta disfunzioni evidenti tramite la palpazione cranica.

Esistono oltre dieci tipi di disfunzioni del capo che portano il soggetto ad adattare il suo atteggiamento, costringendo il Sistema Neurovegetativo a registrare posizioni dette disfunzionali, che condizionano i movimenti e la risposta di tutto il corpo.

Nel cranio si trova la “centrale di smistamento” di ogni funzione corporea; da quella neuroendocrina a quella dell’equilibrio (orecchio), da quella dell’occhio a quella della respirazione. Questi semplici atti ripetuti quotidianamente possono risultare incompleti e disfunzionali se la nostra testa non si “muove” perfettamente. Un aspetto di enorme importanza è dato dal fatto che nella nostra testa esiste il Sistema Nervoso Centrale che presenta una sua respirazione intrinseca.

Questo vuol dire che il SNC ha un movimento di flessione ed estensione all’interno della testa e assolve funzioni importantissime che molti non conoscono e che invece permettono una dinamica che coinvolge tutto il corpo fisico. Spesso si riscontrano forti mal di testa in quelle persone che hanno un drenaggio dei seni venosi del cranio (vene in cui il cervello scarica il sangue utilizzato per essere veicolato verso il basso) molto scarso. Questo “scarico” deve essere invece coerente e non deve trovare ostacoli che gli impediscano di definirsi. La sensazione di pulsazione nelle tempie e sulla parte alta del cranio è uno dei sintomi dello scarso ritorno venoso del sangue dal cervello verso il basso. Di enorme importanza sono i movimenti delle ossa craniche dove passano nervi importanti del Sistema Nervoso Parasimpatico, quei nervi che danno al nostro corpo funzioni non controllabili dalla nostra volontà. Nell’osso (temporale) che si trova sopra l’orecchio passano otto dei dodici nervi cranici così chiamati. Immaginate una disfunzione di questo osso quanti problemi di difficile diagnosi può portare se il suo movimento non è fisiologico.

Un altro aspetto importantissimo, ma scarsamente considerato nei pazienti che presentano mal di testa, è dato dalla mancanza di alcuni denti all’interno del cavo orale. Questa problematica è conosciuta come malocclusione o errata chiusura delle arcate dentali.

I denti, si è scoperto grazie alla collaborazione tra Odontoiatri, Chinesiologi, Posturologi(posturologia) ed Osteopati(osteopatia), gravano molto sulla funzione strutturale del corpo. Uno o più denti mancanti possono portare problemi difficilmente risolvibili se si lasciano spazi aperti nel cavo orale. I denti condizionano molto l’equilibrio posturale della persona. Molti mal di testa sono dati da posizioni non coerenti delle arcate dentali. Molte persone avrebbero dovuto portare apparecchi o altri presidi ortodontici per migliorare i loro denti e atteggiamenti disfunzionali, ma non lo hanno mai fatto. La mancanza e l’errata posizione dei denti può portare anche a problematiche serie sulla colonna vertebrale, tipo ernie discali, atteggiamenti scoliotici, problemi agli occhi e dolori di schiena debilitanti. Tale verifica la potete effettuare da un Osteopata fidato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.