Disegno del ponte “L’arte della protesica”

0
525
odontoiatra.it, odontoiatria protesica, protesi
odontoiatra.it, odontoiatria protesica, protesi

La qualità delle protesi totali è molto varia. Le imprecisioni che emergono durante la preparazione dei denti o i dettagli trascurati durante la produzione di base hanno un impatto notevole sul loro adattamento e sulla loro funzione, come pure sulla qualità della vita di chi le porta. Utilizzando delle fotografie, Boris Jäger mostra la procedura per la produzione di questi esempi quotidiani dell’arte della protesica

Come parte della competizione Candulor “Art of Prosthetics”, Christoph Fuchs e Boris Jäger hanno rigorosamente documentato il loro lavoro in modo da darci una visione interessante del loro sviluppo didattico, che inoltre è stato ad un passo dal trovarsi in condizioni di essere esaminato.

Anamnesi

Il caso si riferisce a una signora di 65 anni di piccola statura, che portava le protesi da 19 anni e soffriva di limitazioni nel masticare e nel parlare, nonché di punti di pressione sull’arcata inferiore. Dal punto di vista estetico, gli incisivi superiori infastidivano la paziente, dato che li trovava innaturali (Figg. 1a e Ib). La paziente fu trattata con quattro impianti Camlog nella mandibola.

Definizione del lavoro

Si dovevano eseguire protesi totali per il mascellare superiore e per la mandibola, allinearle individualmente sulla base della situazione della paziente, metterle in sede senza sollecitazioni e in modo tale che fosse facile pulirle e che si adattassero con discrezione alla situazione orale della paziente. Di seguito si può vedere la procedura, documentata passo passo dalle fotografie.

Figg. la e 1b La situazione iniziale con protesi insufficienti
Figg. la e 1b La situazione iniziale con protesi insufficienti
Fig. 2 Articolazione media dopo aver esaminato il modello secondo le linee guida protesiche
Fig. 4 II corretto orientamento occlusale e morfologico dei denti mascellari fornisce la base della modellazione focale del ponte nell’arcata inferiore. Questo è di importanza vitale per ottenere pressioni masticatorie uniformi che agiscano delicatamente sull’impianto
Figg. 5 e 6 Ora si può molare il ponte superiore modellato in cera con analoghi in plastica calcinagli. Sono stati sistemati i rispettivi attacchi (maschi) mesiali e distali
Figg. 5 e 6 Ora si può molare il ponte superiore modellato in cera con analoghi in plastica calcinagli. Sono stati sistemati i rispettivi attacchi (maschi) mesiali e distali
Fig. 7 II ponte finito modellato e molato con la piattaforma linguale
Fig. 8 Controllo dell’altezza e deM’orientamento del ponte rispetto all’arcata antagonista. A questo punto sono stati installati i perni di colata e si posizionano i monconi. In questo modo si ottiene un modello omogeneo, senza tensione
Fig. 9 Dopo aver tolto il rivestimento e aver effettuato la sabbiatura, si pulisce il ponte basale con un punteruolo (alesatore) e…
Fig. 10 …si adatta al modello
Fig. 11 Per produrre la sovrastruttura in un processo monoblocco, abbiamo creato un modello di rivestimento che si può vedere qui con i due ponti elaborati
Figg. 12 e 13 Vedute diverse della sovrastruttura modellata. Nella figura 13 si può vedere sullo sfondo il ponte molato parallelo
Figg. 12 e 13 Vedute diverse della sovrastruttura modellata. Nella figura 13 si può vedere sullo sfondo il ponte molato parallelo
Fig. 14 Dopo la sabbiatura e il molaggio, l’intera costruzione del ponte della sovrastruttura, inizialmente senza inserire le matrici dell’attacco, viene adattata e controllata sul modello per garantire che l’area della spalla molata si adatti senza incongruenze e senza tensione
Fig. 15 Qui si può vedere la sovrastruttura basale con le matrici dell’attacco inserite
Fig. 16 Sulla base delle caratteristiche naturali della paziente si creò una base protesica individuale, del colore delle gengive, usando cere diverse. Per garantire un disegno fisiologico, si modellarono con precisione la forma e la struttura, per esempio i gioghi alveolari, il frenulo e i muscoli nell’area vestibolare
Fig. 17 Una veduta frontale fornisce una buona visione della forma dei denti leggermente più ampia e della carena prossimale. La nuova generazione di protesi di Physiostar NFC/Can-dulor rende le costruzioni dei ponti completamente invisibili
Figg. da 18 a 20 Vedute diverse del ponte inferiore completato. Si omise deliberatamente la copertura completa a forma di sella delle gengive naturali per permettere una pulizia delicata
Figg. da 18 a 20 Vedute diverse del ponte inferiore completato. Si omise deliberatamente la copertura completa a forma di sella delle gengive naturali per permettere una pulizia delicata
Figg. da 18 a 20 Vedute diverse del ponte inferiore completato. Si omise deliberatamente la copertura completa a forma di sella delle gengive naturali per permettere una pulizia delicata
Figg. 21 e 22 L’uso di resine estetiche Candulor con pigmenti di diversi colori e con l’inclusione di colori individualizzati consente una ricostruzione naturale della gengiva riassorbita attorno al dente
Figg. 21 e 22 L’uso di resine estetiche Candulor con pigmenti di diversi colori e con l’inclusione di colori individualizzati consente una ricostruzione naturale della gengiva riassorbita attorno al dente
Fig. 23 Un odontotecnico può contribuire in misura significativa al miglioramento della qualità di vita di un paziente con una protesi eseguita scrupolosamente

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.