E’ stato condannato un medico chirurgo spacciato per dentista e per esercizio abusivo della professione

0
157

Inizia tutto da un controllo dei Nas all’interno di uno studio nella provincia di Pordenone mentre il titolare dello studio, una Srl, stava curando un paziente.

Concluse le verifiche i militari vengono a conoscenza che il medico è laureato ma non iscritto all’Albo degli odontoiatri ma solo a quello dei medici. Il problema è il titolo accademico del medico datato 2007 e quindi non più “compatibile” con quelli che permettevano l’iscrizione all’Albo degli odontoiatri.

Scatta quindi la denuncia per esercizio abusivo della professione ed il rinvio a giudizio. Processo che si è concluso nei giorni scorsi con la condanna per il dentista a due mesi di reclusione.

Stando a quanto pubblicato dalla stampa locale il dentista, tramite i suoi avvocati, presenterà ricorso portando sostenendo la tesi che “il medico chirurgo può fare tutto tranne l’anestesista e il radiologo, non può fregiarsi del titolo di dentista, ma esercitare sì”. Tesi già sostenuta durante il dibattimento quando il dentista si è chiesto come mai, allora, nessuno gli ha impedito di portare alla conclusione quattro master insieme.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here