elemento in zirconia

0
130

Una corona (chiamata comunemente capsula) è indicata nel caso in cui un dente è profondamente danneggiato (da carie o trauma), al punto che una ricostruzione tramite otturazione, intarsio o faccetta non è più possibile, specialmente se: le corone dentali in ceramica integrale hanno una struttura interna in allumina (che è una sostaza vetrosa) che conferisce loro la rigidità ed una parte in superficie in ceramica che conferisce l’estetica. Le corone in zirconio-ceramica hanno una struttura interna in zirconio (che è un metallo bianco) ed una parte superficiale in ceramica che conferisce l’estetica. Lo zirconio-ceramica è molto più resistente della allumina-ceramica alle forze masticatorie ed è perciò preferibile nei settori posteriori, ma ha lo svantaggio di essere meno estetico in quanto lo zirconio è un metallo ed ha una minima traslucenza. La minore traslucenza può essere un vantaggio qualora il dente da rivestire fosse molto scuro. Se invece il dente da rivestire ha un colore nella norme è indubbio che la ceramica integrale è la scelta migliore per quanto concerne l’estetica. Non è mai comunque il tecnico a decidere, ma l’odontoiatra.
Nella foto 6 si evidenzia la differenza delle stratificazioni tra elemento in metallo ceramica e le stratificazioni metal free ( eccezione la zirconia definito da alcuni per l’appunto “metasllo bianco”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here