IL COLORE DELL’ANSIA

0
80

MEZZI FISICI IN ODONTOIATRIA

Un spettrofotometro a tecnologia led

Per registrare il colore, l’occhio del professionista ha un “allenamento visivo” sicuramente non adeguato ai livelli estetici richiesti oggi dai nostri pazienti.

L’industria ci mette a disposizione un lettore dei tre parametri sostanziali: luminosità, tinta e croma eseguendo una mappatura particolareggiata del dente (sia nelle tre aree base: terzo cervicale, medio e incisale, sia in ogni punto di variazione cromatica presente nel corpo del dente).

Si tratta di un sistema che ha una sorgente luminosa e un lettore CCD che legge i dati spettrali da 400 a 700 nm (lettura di luce monocromatica, polarizzata e telecentrica).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here