Il rapporto tra l’alitosi e le malattie orali e sistemiche

0
742
odontoiatra.it, alitosi, malattie sistemiche
odontoiatra.it, alitosi, malattie sistemiche

Ben il 75% dei casi di alitosi ha origine nel cavo orale. Altre cause includono problemi gastrici, sinusiti o malattie gengivali” dichiara Mark Wolff, DDS, Ph.D., Direttore di odontoiatria operativa alla State University of New York, Stony Brook.

Per sconfiggere l’alitosi, è determinante individuarne la causa. Soltanto dopo che il dentista ha stabilito la causa, è possibile cominciare il trattamento.

L’alitosi può essere dovuta ai seguenti fattori:

Fattori esterni: cibi quali cipolla e aglio, bevande quali caffè e alcool, nonché il fumo
Scarsa igiene orale: placca e residui di cibo che si depositano sui denti
Malattie orali: gengivite e parodontite
Dentiere: la placca e i resti di cibo che si depositano vanno eliminati quotidianamente
Tonsille: le tonsille criptiche possono trattenere resti di cibo che si accumulano nel tempo
Infezioni del tratto respiratorio: faringiti, sinusiti e ascessi polmonari
Secchezza delle fauci (xerostomia): può essere causata da problemi di secrezione salivare, farmaci, respirazione con la bocca, cure radioterapiche e chemioterapia
Malattie sistemiche: diabete, ascesso polmonare, insufficienza epatica/renale, sinusite e malattie gastrointestinali

Qual è il rapporto tra malattie orali e malattie sistemiche?

Recenti ricerche suggeriscono una relazione tra i disturbi orali e le malattie sistemiche (diabete, malattie cardiovascolari, ictus, infezioni respiratorie e malattia di Alzheimer) e altre condizioni mediche. Quando i tessuti gengivali si irritano e si verifica la gengivite, i mediatori proinfiammatori denominati citochine presenti nel tessuto gengivale possono passare nella saliva e venire aspirate all’interno dei polmoni. I batteri responsabili dei disturbi parodontali possono passare dal cavo orale al sistema circolatorio e raggiungere altre parti del corpo. I batteri del cavo orale possono causare infezioni o infiammazioni secondarie di altri tessuti o organi.

A chi rivolgersi in caso di alitosi?

Se credete che la vostra dieta sia all’origine dell’alitosi, un dietista o un nutrizionista vi potrà aiutare a modificarla. Se la vostra igiene orale è scarsa e soffrite di gengivite (infiammazione del tessuto gengivale all’interno della bocca) o soffrite di malattie parodontali (perdita ossea attorno ai denti, nota anche come piorrea), consultate il vostro dentista o parodontologo e seguite le indicazioni del vostro igienista per curare la gengivite con un’accurata igiene orale domiciliare a casa. Per i casi di infezione respiratoria e tonsillite, rivolgetevi al medico o a uno specialista otorinolaringoiatra o pneumologo. Una cospicua fetta della popolazione statunitense soffre di secchezza delle fauci causata da assunzione di farmaci, problemi di secrezione salivare e trattamenti di radioterapia e chemioterapia. Richiedete al vostro chirurgo maxillofacciale, al medico o all’oncologo di prescrivervi o consigliarvi prodotti ideali per alleviare i sintomi della secchezza delle fauci. I soggetti diabetici, con insufficienza renale o epatica e malattie gastrointestinali devono consultare il proprio medico, urologo o gastroenterologo per consigli su come ridurre l’alitosi causata dalla propria malattia. Infine, contattate il vostro studio dentistico per sapere a quale professionista rivolgervi per risolvere l’alitosi.

Riferimenti bibliografici:
1. Ooh, That Smell: What to Do if It’s Coming From You – Dentists Discuss Treatments for Bad Breath. Informazioni riviste sul sito http://www.webmd.com/news/20010809/ooh-that-smell-what-to-do-if-its-coming-from-you.
2. The oral cavity plays an important role in the overall health of the body. Informazioni riviste sul sito www.oralsystemicconnection.com.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.