IL RUOLO DELL’IGIENISTA DENTALE

0
313

L’adolescenza è “età dei conflitti: il giovane tende ad assumere comportamenti e atteggiamenti trasgressivi, provocatori, a volte irrispettosi nei confronti di genitori/educatori o, più in generale, degli adulti.

In questo periodo di transizione, giocano un ruolo importante i processi fisiologici dello sviluppo che solitamente iniziano nel sesso femminile a circa 12 anni e in quello maschile intorno ai 13 anni. Nel rapporto con l’adolescente sono indispensabili l’ascolto attivo, l’incoraggiamento al dialogo, la promozione della fiducia e dell’autostima. Ai genitori è riconosciuto un ruolo fondamentale non solo negli aspetti educativi generali dell’adolescente ma anche in merito all’educazione sanitaria. L’esempio dei familiari rappresenta la miglior strategia educativa. Una scarsa attenzione all’igiene orale e, di conseguenza, peggiori condizioni di salute della bocca, si riscontrano infatti tra gli adolescenti i cui genitori presentano condizioni di salute orale non adeguate. Le corrette abitudini di igiene orale, con la guida dell’igienista dentale, vanno acquisite durante l’infanzia per poi essere rafforzate durante l’adolescenza. Ecco alcuni ambiti nei quali l’intervento dell’igienista dentale può essere di utilità.

Carie dentale e gengivite

■ Tra le patologie del cavo orale la carie dentale presenta un’alta prevalenza nella popolazione adolescente. Numerosi studi hanno mostrato come la presenza di carie nella dentatura decidua favorisca un suo maggior sviluppo anche nella dentizione permanente. Negli adolescenti sono frequenti, inoltre, le gengiviti associate a placca batterica. La fase adolescenziale è infatti caratterizzata dalla scarsa tendenza, per pigrizia o ribellione, all’esecuzione delle quotidiane manovre di igiene orale, in grado di contrastarne l’accumulo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.