Impianto ad espansione apicale

0
338

La necessità di migliorare la stabilità implantare anche in osso trabecolare tenero ha portato l’industria a proporre meccaniche per l’aspansione dell’impianto dentale già dai primi anni novanta.

Tra i primi a proporre impianti espansivi furono gli americani con l’impianto Sargon Implant attualmente in commercio (cliccare qui per vedere video animazione) ma anche un medico italiano il Dr Bazzani Fausto di Fiorenzuola PC aveva progettato e realizzato impianti dentali espansivi a livello apicale.

Le obiezioni principali sul concetto espansivo proposto ricadevano sul rischio di possibili contaminazioni dovute dalla presenza di una comunicazione apico coronale necessaria per l’attivazione dell’espansione.

Oggi è l’azienda DenTack Implants Ltd con sede in Israele a proporre una interessante soluzione tecnologica su impianti corti (Quad Implant), la quale prevede un meccanismo di auto “snap back” che si avvale di fogli di titanio che mantengono protetta l’area apicale che si espande in modo controllato e massimizzano il contatto osso impianto. Vedere illustrazione.

Quad implant viene proposto come impianto corto espandibile per l’ottenimento di una maggiore stabilità anche in circostanze in cui l’osso trabecolare è tenero e le altezze disponibili insufficienti.

www.osteocom.net
Questo Post è stato preparato da Alessandro Dentoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.