La diagnostica e farmacologia.

0
176

Il modulo generico.

DIAGNOSTICA CHIMICO CLINICA
Fare acquisire allo studente le nozioni fondamentali sulla regolazione dei parametri di base dell’ apparato cardiovascolare, digerente e renale, e relativi indici laboratoristici.
FARMACOLOGIA
Far acquisire allo studente i fondamenti farmacodinamici e farmacocinetici che caratterizzano il profilo farmacologico e il meccanismo di azione dei farmaci. Verranno anche illustrati i principi che costituiscono le basi razionali della terapia farmacologica nell’ipertensione.
MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE
Acquisire nozioni di base di patologia dei tessuti duri e molli del cavo orale, con particolare attenzione agli effetti incrociati dei disordini alimentari sulle patologie orali.
Prerequisiti: Buone conoscenze di biochimica, istologia, anatomia umana. Conoscenze di anatomia patologica. Conoscenze di anatomia e fisiologia dell’apparato stomatognatico.
Contenuti: DIAGNOSTICA CHIMICO CLINICA
I fattori di rischio cardiovascolare. L’ insufficienza cardiaca. Marcatori di lesione miocardica. Marcatori di epatopatie. Le malattie da malassorbimento. Le malattie infiammatorie intestinali croniche. Equilibrio acido-base. L’ esame delle urine. Insufficienza renale.
FARMACOLOGIA
Farmacocinetica: assorbimento, vie di somministrazione, distribuzione, barriere biologiche, metabolismo, eliminazione, biodisponibilita, volume apparente di distribuzione, tempo di emivita, compartimenti, dosi e ritmi posologici.
Farmacodinamica: meccanismi di azione recettoriali e non recettoriali, recettologia, interazione farmaco-recettore e vie di traduzione del segnale, agonisti e antagonisti, curva dose effetto, indice terapeutico, variabilita agli effetti dei farmaci.
Farmaci antiipertensivi.
MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE
Anomalie dei denti: forma, numero e struttura.
Lesioni dei tessuti del dente: carie (eziologia, patogenesi, quadro clinico, diagnosi, trattamento); erosioni dentali multiple in pazienti affetti da Disordini del Comportamento Alimentare (quadri cinici patognomonici, elementi di diagnosi precoce, trattamento).
Malattie parodontali placca-associate: aspetti eziopatogenetici, diagnostici e prognostici; relazione con gli aspetti nutrizionali.
Riferimenti bibliografici/Testi: DIAGNOSTICA CHIMICO CLINICA
Antonozzi-Gulletta, Medicina di Laboratorio, Piccin Editore, Padova 2013
FARMACOLOGIA
Katzung B.G., Farmacologia generale e clinica, IV edizione italiana, Piccin, 2000
Rang H.P., Dale M.M., Ritter J.M., Farmacologia, III edizione italiana, Casa Editrice Ambrosiana, 2005
Rossi, Cuomo, Ricciardi, Farmacologia, Ed. Minerva medica
MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE
Jan Lindhe, Niklaus P. Lang, Thorkild Karring, Parodontologia clinica e implantologia orale, Edi. Ermes 2009
Scully Crspian, De Almeida Oslei Paes, Bagan Jose, Patologia e Medicina Orale in Sintesi, EMSI 2012
Modalita’ Didattica:
lezione frontale Tipo di Esame:
DIAGNOSTICA CHIMICO CLINICA: esame orale
FARMACOLOGIA: esame scritto nella prima sessione, al termine delle lezioni, poi esame orale
MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE: esame scritto Crediti Formativi:
6
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2013 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
DIETISTICA (abilitante alla professione sanitaria di Dietista)
Parodontologia ii (no esame)
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Acquisire nozioni circa le principali procedure di chirurgia parodontale, inclusa la chirurgia gengivale, la chirurgia ossea resettiva e ricostruttiva e la chirurgia plastica ricostruttiva. Concetto di osteintegrazione e procedure chirurgiche per il posizionamento chirurgico di un impianto osteointegrato.
Prerequisiti: Nozioni riguardanti: anatomia, istologia e microbiologia parodontale; eziologia e patogenesi delle malattie parodontali. Conoscenze circa le forme piu prevalenti di malattia parodontale. Riconoscimento dei parametri clinici e radiografici di maggior interesse diagnostico. Concetti di base e procedure avanzate relative alla strumentazione parodontale non chirurgica.
Contenuti: 1. Fase terapeutica correttiva: obiettivi, indicazioni
2. Anestesia locale in chirurgia parodontale
3. Strumentario chirurgico parodontale
4. Chirurgia gengivale: gengivoplastica e gengivectomia, lembo di Widman modificato, lembo posizionato apicalmente, lembo palatino assotigliato, cuneo distale
5. Chirurgia ossea:
– classificazione dei difetti ossei
– osteoplastica ed ostectomia
– chirurgia ossea resettiva
– allungamento di corona clinica
– chirurgia ossea ricostruttiva
ESERCITAZIONI CLINICHE SUL PAZIENTE:
– compilazione della cartella clinica parodontale
– esecuzione dello status radiografico endorale
– sedute multiple di terapia causale con utilizzo dello strumentario manuale e meccanico
– rivalutazione parodontale
Riferimenti bibliografici/Testi: L. Checchi, Atlante di parodontologia, Ed. Saccardina e Martina 1992
G. Vogel e M. Cattabriga, Parodontologia, Ed. UTET
M.L. Calandriello, G. Carnevale, G. Ricci, Parodontologia, Ed. Cides Odonto
W.B. Hall, Problemi mucogengivali puri, Ed. Quintessenza
R. Genco, H.M. Goldman, W.D. Cohen, Parodontologia contemporanea, Ed. Cides Odonto, 1990
Modalita’ Didattica:
Lezioni frontali. Esercitazioni cliniche Tipo di Esame:
prevista al secondo semestre Crediti Formativi:
4
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2013 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
Scienze dell’igiene dentale ii (modulo: Parodontologia)
Modulo Generico

Obiettivi formativi: TECNICHE DI IGIENE ORALE PROFESSIONALE
Possedere conoscenze atte alla promozione della salute. Possedere conoscenze su tecniche e sistemi di prevenzione dentale ed acquisire padronanza nella loro applicazione
LABORATORIO PROFESSIONALE
Padroneggiare le piu efficaci tecniche operative finalizzate alla prevenzione e al mantenimento della salute orale e parodontale
PARODONTOLOGIA
Nozioni circa le forme piu prevalenti di malattia parodontale. Riconoscimento dei parametri clinici e radiografici di maggior interesse diagnostico. Concetti di base e procedure avanzate relative alla strumentazione parodontale non chirurgica
Prerequisiti: TECNICHE DI IGIENE ORALE PROFESSIONALE
Adeguate basi di: chimica, istologia, anatomia, materiali dentari
LABORATORIO PROFESSIONALE
Conoscenza dello strumentario odontoiatrico e parodontale, della sua gestione e riordino, delle tecniche di utilizzo, conoscenza dei sistemi di controllo delle infezioni crociate
PARODONTOLOGIA
Nozioni riguardanti: anatomia, istologia e microbiologia parodontale; eziologia e patogenesi delle malattie parodontali
Contenuti: TECNICHE DI IGIENE ORALE PROFESSIONALE
Sonde e specilli parodontali, tecnica di sondaggio parodontale, sostanze rivelatrici di placca e loro applicazione, strumentazione parodontale con strumenti meccanici e inserti standard, meccanismo di azione e tecnica di strumentazione; strumentazione parodontale manuale, meccanismo d’azione e tecniche di strumentazione; fluoro-profilassi; desensibilizzazione
LABORATORIO PROFESSIONALE
Tecniche di Periodontal debridement
Tecniche di controllo della sensibilita dentinale ed esercitazioni pratiche
Tecniche di fluoroprofilassi ed esercitazioni pratiche
Tecniche di sigillatura ed esercitazioni pratiche
PARODONTOLOGIA
Classificazione delle malattie parodontali: gengivite placca-associata, parodontite cronica, parodontite aggressiva, malattie parodontali necrotizzanti.
Elementi di diagnosi parodontale: parametri clinici e radiografici.
Il concetto di Periodontal Debridement.
Strumentazione parodontale non chirurgica con strumenti manuali: classificazione dello strumentario; curette di Gracey e di Langer; ergonomia di lavoro; posizioni dell’operatore; movimenti di strumentazione; tecniche di affilatura.
Strumentazione parodontale con strumenti meccanici: strumenti sonici ed ultrasonici; strumenti piezo-elettrici e magnetostrittivi; meccanismo di azione; tecnica di strumentazione.
Guarigione post strumentazione: parametri clinici, microbiologici ed istologici.
Riferimenti bibliografici/Testi: TECNICHE DI IGIENE ORALE PROFESSIONALE
E. M. Wilkins, La Pratica Clinica dell’Igienista Dentale, Edizioni Piccin, Padova, 2000
A. Abbinante et al., Igiene orale professionale, Edizioni Masson ? Milano, 2001
A. Abbinante et al., Igiene orale professionale. Trattamento dei pazienti con patologie sistemiche e portatori di handicap ? Edizioni Masson ? Milano, 2002
L. Strohmenger, R. Ferro, Odontoiatria di comunita, Edizioni Masson ? Milano, 2003
C. Guastamacchia e V. Ardizzone, Collana ?Prevenzione e igiene dentale?, Igiene orale personalizzata , Ed. Masson, Milano 2002
L. Trombelli, Strumentazione parodontale non chirurgica. Manuale interattivo multimediale, Ed. Masson, 2005
PARODONTOLOGIA
J. Lindhe, T. Karring, N.P. Lang, Parodontologia clinica ed implantologia dentale ? 5a ed. Blackwell-Munksgaard, 2008
Modalita’ Didattica:
Lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche su modello; esercitazioni cliniche su paziente Tipo di Esame:
TECNICHE DI IGIENE ORALE PROFESSIONALE: esame scritto a risposta multipla e domande aperte
LABORATORIO PROFESSIONALE: prova pratica su modello e su paziente
PARODONTOLOGIA: esame orale Crediti Formativi:
7
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2013 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
IGIENE DENTALE (abilitante alla professione sanitaria di Igienista dentale)
Parodontologia ed implantologia ii
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Nozioni circa le forme piu prevalenti di malattia parodontale. Riconoscimento dei parametri clinici e radiografici di maggior interesse diagnostico. Concetti di base e procedure avanzate relative alla strumentazione parodontale non chirurgica
Prerequisiti: Nozioni riguardanti: anatomia, istologia e microbiologia parodontale; eziologia e patogenesi delle malattie parodontali.
Contenuti: Classificazione delle malattie parodontali: gengivite placca-associata, parodontite cronica, parodontite aggressiva, malattie parodontali necrotizzanti.
Elementi di diagnosi parodontale: parametri clinici e radiografici.
Il concetto di Periodontal Debridement.
Strumentazione parodontale non chirurgica con strumenti manuali: classificazione dello strumentario; curette di Gracey e di Langer; ergonomia di lavoro; posizioni dell’operatore; movimenti di strumentazione; tecniche di affilatura.
Strumentazione parodontale con strumenti meccanici: strumenti sonici ed ultrasonici; strumenti piezo-elettrici e magnetostrittivi; meccanismo di azione; tecnica di strumentazione.
Guarigione post strumentazione: parametri clinici, microbiologici ed istologici.

Esercitazione alla strumentazione parodontale non chirurgica su simulatore(phantom).
Riferimenti bibliografici/Testi: L. Trombelli – La strumentazione parodontale non chirurgica – ed. Masson, 2005
J. Lindhe, T. Karring, N.P. Lang – Parodontologia clinica ed implantologia dentale – 3a ed. Munksgaard 1998
Modalita’ Didattica:
– Tipo di Esame:
– Crediti Formativi:
4
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2012 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
Parodontologia ed implantologia ii (prima parte-no esame)
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Nozioni circa le principali procedure di chirurgia parodontale, inclusa la chirurgia gengivale, la chirurgia ossea resettiva e ricostruttiva e la chirurgia plastica ricostruttiva. Concetto di osteintegrazione e proceure chirurgiche per il posizionamento chirurgico di un impianto osteointegrato.
Prerequisiti: Nozioni riguardanti: anatomia, istologia e microbiologia parodontale; eziologia e patogenesi delle malattie parodontali. Conoscenze circa le forme piu prevalenti di malattia parodontale. Riconoscimento dei parametri clinici e radiografici di maggior interesse diagnostico. Concetti di base e procedure avanzate relative alla strumentazione parodontale non chirurgica.
Contenuti: 1. Fase terapeutica correttiva: obiettivi, indicazioni
2. Anestesia locale in chirurgia parodontale

3. Strumentario chirurgico parodontale

4. Chirurgia gengivale:

– gengivoplastica e gengivectomia

– lembo di Widman modificato

– lembo posizionato apicalmente

– lembo palatino assotigliato

– cuneo distale

5. Chirurgia ossea:

– classificazione dei difetti ossei

– osteoplastica ed ostectomia

– chirurgia ossea resettiva

– allungamento di corona clinica

– chirurgia ossea ricostruttiva

6. Chirurgia plastica ricostruttiva:

– classificazione ed eziologia dei difetti mucogengivali

– innesto gengivale libero

– innesti connettivali bilaminari

– lembi peduncolati

7. Rigenerazione guidata dei tessuti (GTR):

– principi biologici, indicazioni

– membrane riassorbibili e non-riassorbibili

8. Trattamento dei difetti di forcazione:

– anatomia dei denti pluriradicolati

– classificazione e diagnosi

– terapia: scaling & root planing, odontoplastica, tunnellizzazione, separazione e resezione radicolare, GTR

– prognosi

9. Strumentazione e condizionamento radicolare intrachirurgici

10. Materiali e tecniche di sutura in chirurgia parodontale

11. L’impacco chirurgico

12. Protocolli antiinfettivi/analgesici postchirurgici

13. Terapia parodontale di supporto dopo chirurgia parodontale

14. Splintaggi extra- ed intra-coronali

15. Relazioni tra parodontologia ed ortodonzia

16. Relazioni tra parodontologia e protesi

17. Concetti di implantologia:

– principi di osteointegrazione

– posizionamento chirurgico di impianto osteointegrato

ESERCITAZIONI CLINICHE SUL PAZIENTE:

– compilazione della cartella clinica parodontale

– esecuzione dello status radiografico endorale

– sedute multiple di terapia causale con utilizzo dello strumentario manuale e meccanico

– rivalutazione parodontale

Riferimenti bibliografici/Testi: L. Checchi – Atlante di parodontologia – ed. Saccardina e Martina 1992
G. Vogel e M. Cattabriga – Parodontologia- ed. UTET
M.L. Calandriello, G. Carnevale, G. Ricci – Parodontologia – ed. Cides Odonto
W.B. Hall – Problemi mucogengivali puri – ed. Quintessenza
R. Genco, H.M. Goldman, W.D. Cohen – Parodontologia contemporanea – ed. Cides Odonto, 1990
Modalita’ Didattica:
– Tipo di Esame:
no esame Crediti Formativi:
4
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2012 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
Parodontologia
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Nozioni circa le forme piu prevalenti di malattia parodontale. Riconoscimento dei parametri clinici e radiografici di maggior interesse diagnostico. Concetti di base e procedure avanzate relative alla strumentazione parodontale non chirurgica
Prerequisiti: Nozioni riguardanti: anatomia, istologia e microbiologia parodontale; eziologia e patogenesi delle malattie parodontali.
Contenuti: Classificazione delle malattie parodontali: gengivite placca-associata, parodontite cronica, parodontite aggressiva, malattie parodontali necrotizzanti.Elementi di diagnosi parodontale: parametri clinici e radiografici.Il concetto di Periodontal Debridement.Strumentazione parodontale non chirurgica con strumenti manuali: classificazione dello strumentario; curette di Gracey e di Langer; ergonomia di lavoro; posizioni dell’operatore; movimenti di strumentazione; tecniche di affilatura.Strumentazione parodontale con strumenti meccanici: strumenti sonici ed ultrasonici; strumenti piezo-elettrici e magnetostrittivi; meccanismo di azione; tecnica di strumentazione.Guarigione post strumentazione: parametri clinici, microbiologici ed istologici.Esercitazione alla strumentazione parodontale non chirurgica su paziente
Riferimenti bibliografici/Testi: L. Trombelli – La strumentazione parodontale non chirurgica – ed. Masson, 2005J. Lindhe, T. Karring, N.P. Lang – Parodontologia clinica ed implantologia dentale – 3a ed. Munksgaard 1998
Modalita’ Didattica:
Tipo di Esame:
Crediti Formativi:
2
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2012 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE)
Parodontologia (1? parte – no esame)
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Nozioni circa le forme piu prevalenti di malattia parodontale. Riconoscimento dei parametri clinici e radiografici di maggior interesse diagnostico. Concetti di base e procedure avanzate relative alla strumentazione parodontale non chirurgica
Prerequisiti: Nozioni riguardanti: anatomia, istologia e microbiologia parodontale; eziologia e patogenesi delle malattie parodontali.
Contenuti: Classificazione delle malattie parodontali: gengivite placca-associata, parodontite cronica, parodontite aggressiva, malattie parodontali necrotizzanti.Elementi di diagnosi parodontale: parametri clinici e radiografici.Il concetto di Periodontal Debridement.Strumentazione parodontale non chirurgica con strumenti manuali: classificazione dello strumentario; curette di Gracey e di Langer; ergonomia di lavoro; posizioni dell’operatore; movimenti di strumentazione; tecniche di affilatura.Strumentazione parodontale con strumenti meccanici: strumenti sonici ed ultrasonici; strumenti piezo-elettrici e magnetostrittivi; meccanismo di azione; tecnica di strumentazione.Guarigione post strumentazione: parametri clinici, microbiologici ed istologici.Esercitazione alla strumentazione parodontale non chirurgica su paziente
Riferimenti bibliografici/Testi: L. Trombelli – La strumentazione parodontale non chirurgica – ed. Masson, 2005J. Lindhe, T. Karring, N.P. Lang – Parodontologia clinica ed implantologia dentale – 3a ed. Munksgaard 1998
Modalita’ Didattica:
Tipo di Esame:
Crediti Formativi:
3
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2012 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE)
Igiene, medicina preventiva e prevenzione dentale ii (modulo: Parodontologia)
Modulo Generico

Obiettivi formativi: Possedere conoscenze atte alla promozione della salute orale.
Possedere conoscenze su tecniche e sistemi di prevnzione dentale ed acquisire padronanza nella loro applicazione.
Aspetti di base riguardanti la anatomia, fisiologia ed istologia delle strutture parodontali; la microbiologia parodontale; gli agenti eziologici e i processi patogenetici delle malattie parodontali.
Prerequisiti: IGIENE GENERALE E APPLICATA:
I prerequisiti per l’accesso al corso sono correlati al grado di conoscenze di biologia,chimica, matematica, ed italiano ac-quisite nella scuola secondaria superiore e rappresentano le basi per la formazione dell’igienista dentale.
SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE:
Si consiglia di avere sviluppato adeguate basi di: chimica, istologia, anatomia, materiali dentari.
PARADONTOLOGIA:
Lo studente dovra avere adeguate conoscenze di:
anatomia ed istologia del cavo orale, microbiologia del cavo orale, patologia generale ed anatomia patologica dell’apparato stomatognatico.
Contenuti: IGIENE GENERALE E APPLICATA:
1-Nozioni generali introduttive: definizione, significato e scopo dell’igiene e della medicina preventiva.
2-Medicina Preventiva: principi generali:stato di salute e malattia, modelli di prevenzione, individuazione del livello a fase di intervento preventivo, i livelli della prevenzione.
3-Nozioni generali di epidemiologia: definizione, generalita, limiti,campi di applicazione, metodo epidemiologico, il campionamento, il questionario, caratteristiche e tecniche degli studi epidemiologici:descrittivi, analitici e sperimentali,definizione, misura a valutazione del rischio.
4-Aspetti e metodologie di epidemiologia clinica.Le sperimentazioni cliniche controllate.
5-Epidemiologia delle malattie infettive:generalita,determinanti dell’infezione,rapporti ospite-parassita-ambiente-sorgenti d’infezione, modalita di contagio, vie di penetrazione e di eliminazione.
6-Profilasi delle malattie infettive indiretta (bonifica e protezione dell’ambiente vita),diretta (denuncia, isolamento,inchiesta epidemiologica, accertamento, disinfezione) specifica (sieroprofilassi, vaccinoprofilassi e chemioantibioticoprofilassi).
7-Aspetti particolari dell’epidemiologia e della profilassi delle seguenti malattie infettive:influenza, AIDS, epatiti virali, ematogene, febbre tifoide, salmonellosi, colera, poliomileite, shigellosi, tetano, tubercolosi, difterite, pertosse, morbillo, rosolia, parotite.
8-Infezioni di origine iatrogena, etiologia, epidemiologia e profilassi.
9-Epidemiologia e prevenzione delle principali patologie cronico degenerative:diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari, malattie neoplastiche.
10-Organizzazione e programmazione e pianificazione sanitaria:l’evoluzione del Sistema Sanitario Nazionale, l’Azienda Sanitaria, i piani sanitari nazionali e regionali, la dipartimentalizzazionedel Sistema Sanitario.
11-Nozioni di economia sanitaria, il sistema del Budget,
12-Concetti ed aspetti del’educazione sanitaria.
SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE:
Il corso prevede:
– Promozione della salute orale
– Tecniche di controllo della sensibilita dentinale ed esercitazioni pratiche
– Tecniche di fluoroprofilassi ed esercitazioni pratiche
– Tecniche di sigillatura ed esercitazioni pratiche.
PARADONTOLOGIA:
Anatomia speciale del parodonto: gengiva, legamento parodontale, cemento radicolare, osso alveolare.
Epidemiologia delle Malattie Parodontali.
I Biofilm orali e la microbiologia parodontale: agenti parodontopatogeni, meccanismi di virulenza.
Aspetti patogenetici della gengivite e della parodontite: infiammazione gengivale, progressione della distruzione parodontale, risposta dell’ospite.
Esercitazione pratica su pazienti affetti da Malattie Parodontali.
Riferimenti bibliografici/Testi: IGIENE GENERALE E APPLICATA:
Montagna, Castiglia, Liguori, Quarto: “Igiene in Odontoiatria” – Monduzzi Editore, Bologna
Barbuti , Bellelli, Fara, Giammanco: “Igiene” – Monduzzi Editore, Bologna
Checcacci, Meloni, Pelissero: “Igiene” – Casa Editrice Ambro-siana, Milano
Marinelli, Liguori, Montemarano, D’Amora: “Igiene, Medicina Preventiva e Sanita Pubblica” – Piccin Editore, Padova ”
SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE:
E. M. Wilkins – La Pratica Clinica dell’Igienista Dentale – Edizioni Piccin, Padova, 2000
A. Abbinante et al. – Igiene orale professionale – Edizioni Masson – Milano, 2001
A. Abbinante et al. – Igiene orale professionale. Trattamento dei pazienti con patologie sistemiche e portatori di handicap – Edizioni Masson – Milano, 2002
L. Strohmenger, R. Ferro – Odontoiatria di comunita – Edizioni Masson – Milano, 2003.
PARADONTOLOGIA:
J. Lindhe, T. Karring, N.P. Lang – Parodontologia clinica ed implantologia dentale – 3a ed. Munksgaard 1998
L. Trombelli – La strumentazione parodontale non chirurgica – ed. Masson, 2005
Modalita’ Didattica:
– Tipo di Esame:
– Crediti Formativi:
9
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2011 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
http://www.unife.it/medicina/igienedentale/minisiti/igiene-generale-applicata Corsi di laurea:
IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE)
Parodontologia ed implantologia i (prima parte-no esame)
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Aspetti di base riguardanti la anatomia, fisiologia ed istologia delle strutture parodontali; la microbiologia parodontale; gli agenti eziologici e i processi patogenetici delle malattie parodontali; fattori di rischio.
Prerequisiti: Lo studente dovra avere adeguate conoscenze di:
anatomia ed istologia del cavo orale, microbiologia del cavo orale, patologia generale ed anatomia patologica dell’apparato stomatognatico
Contenuti: Anatomia speciale del parodonto: gengiva, legamento parodontale, cemento radicolare, osso alveolare.
Epidemiologia delle Malattie Parodontali.
I Biofilm orali e la microbiologia parodontale: agenti parodontopatogeni, meccanismi di virulenza.
Aspetti patogenetici della gengivite e della parodontite: infiammazione gengivale, progressione della distruzione parodontale, risposta dell’ospite. Fattori di rischio congeniti ed acquisiti, suscettibilita dell’ospite.
Riferimenti bibliografici/Testi: J. Lindhe, T. Karring, N.P. Lang – Parodontologia clinica ed implantologia dentale – 3a ed. Munksgaard 1998
L. Trombelli – La strumentazione parodontale non chirurgica – ed. Masson, 2005
Modalita’ Didattica:
– Tipo di Esame:
no esame Crediti Formativi:
2
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2011 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
Medicina molecolare ii (modulo: Applicazioni odontoiatriche)
Modulo Generico

Obiettivi formativi: Il corso si propone di fornire informazioni sulle piu recenti acquisizioni anatomo-fiosiologiche e terapeutiche in diversi ambiti clinici.

OFTALMOLOGIA
Il corso fornisce nozioni di anatomo-fisiologia della cornea e illustra alcune patologie corneali responsabili di gravi deficit visivi. Descrive inoltre la terapia convenzionale e le terapie basate su tecniche di innesto dei cellule straminali nella cura dell’insufficienza limbare in vista del trapianto.

DERMATOLOGIA: nozioni di anatomia e fisiologia della cute finalizzate all’apprendimento delle patologie presentate nel corso

TECNOLOGIA DELLE CELLULE STAMINALI
nozioni di fisiopatologia delle cellule staminali con indicazione sulle piu recenti applicazioni in ambito ematologico, neurologico, e di terapia genica

ODONTOIATRIA: onoscenza dei difetti ossei piu prevalenti nel cavo orale e delle principali tecniche di chirurgia ossea ricostriuttiva (biomateriali, Rigenerazione Guidata dei Tessuti e agenti biologici).
Prerequisiti: nozioni di anatomo-fisiologia umana normale, di istologia, di patologia generale.
Contenuti: OFTALMOLOGIA: Cenni di anatomia della cornea, nozioni di fisiologia corneale. Principali patologie corneali causa di deficit visivi. Insufficienza limbare. Prelievo e coltivazione di cellule staminali limbari. Impianto di cellule staminali.

DERMATOLOGIA: cenni di anatomia e fisiologia della cute e degli annessi. Psoriasi, farmaci biotecnologici, biotecnologie applicate alla dermatologia.

TECNOLOGIA DELLE CELLULE STAMINALI: nozioni di fiopatologia delle cellule staminali ed applicazioni cliniche in ambito ematologico, neurologico e di terapia genica

ODONTOIATRIA: nozioni di anatomia del parodonto; patogenesi della parodontite, classificazione dei difetti ossei di origine parodontale, modifiche dell’ alveolo post-estrattivo; biotecnologie applicate alle procedure ricostruttive parodontali e alveolari.
Riferimenti bibliografici/Testi: materiale fornito dal docente
Modalita’ Didattica:
lezioni frontali Tipo di Esame:
esame scritto/orale
Crediti Formativi:
9
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2010 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
BIOTECNOLOGIE MEDICO-FARMACEUTICHE
Valutazione e gestione del rischio parodontale
Attivita formativa monodisciplinare

Obiettivi formativi: Al termine del corso gli studenti dovranno essere in grado di stimare la prognosi parodontale dei pazienti durante la fase diagnostica e terapeutica e di modificare il piano di trattamento in base al livello di rischio individuale.
Prerequisiti: Patogenesi della malattia parodontale; epidemiologia delle malattie parodontali; fattori di rischio congeniti e acquisiti, indicatori di rischio.
Contenuti: Definizione di rischio in medicina e in parodontologia. Razionale della determinazione del livello di rischio. Metodiche disponibili per la valutazione del rischio individuale. Monitoraggio del rischio durante la terapia parodontale. Discussione di casi clinici paradigmatici.
Riferimenti bibliografici/Testi: Per Axelsson, Diagnosis and risk prediction of periodontal diseases, Quintessence Publishing ed.
Modalita’ Didattica:
Tipo di Esame:
Crediti Formativi:
2
Ultimo anno di effettuazione dell’insegnamento:
2007 Materiale didattico e ulteriori informazioni:
Indirizzo web mancante Corsi di laurea:
IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here