La fluoroprofilassi professionale

109

Ionoforesi: presenta il vantaggio di portare un’adeguata quantità di farmaco in sede localizzata, con conseguente azione topica ottimale, senza elevati dosaggi umorali. La scelta di questa pratica clinica è stata dettata dalla volontà di avere un immediato effetto antalgico dato dalle correnti galvaniche, che determinano una iperpolarizzazione delle terminazioni nervose, facendo percepire al paziente un efficace giovamento già durante il trattamento. Per questa terapia la ricerca Medical ha sviluppato l’apparecchiatura Jonofluor Praxis Master e il gel di fluoro acidulato (A.P.F.) con aloe, che uniscono proprietà antinfiammatoria, rigenerativa e antibatterica dell’aloe, e il fluoruro di sodio, noto per il suo potere di protezione e mineralizzazione dello smalto dentale, comprovato da studi clinici (confermati anche dalle “Linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva”, aggiornata a novembre 2013 dal Ministero della Salute). Per il trattamento dell’ipersensibilità 
si consigliano cicli di 2 minuti a 2,5 mA, fino a scomparsa della sensibilità a distanza di 8 giorni uno dall’altro. Per una normale prevenzione si consigliano due cicli annuali, uno in primavera e uno in autunno (si veda, per comprovata efficacia, la revisione sistematica del Center for evidence-based dentistry dell’American Dental Association, novembre 2013). Si segnala inoltre la promozione autunnale della Prevenzione dentale promossa dall’ANDI, con la fluoroprofilassi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here