La laser-terapia.

0
306

Dagli anni 80-90 nel settore della medicina e soprattutto in ambito odontoiatrico è stato introdotto l’utilizzo della tecnologia laser (ovvero amplificazione di luce mediante emissione stimolata di radiazione).

Esistono diverse tipologie di laser che differiscono a seconda della lunghezza d’onda emessa e quindi hanno differenti utilizzi, infatti ciascun tipo di laser viene assorbito da un particolare pigmento, e quindi ha un differente “bersaglio”. Agendo così in modo selettivo significa non danneggiare i tessuti circostanti.

L’effetto terapeutico dipende, oltre che dall’assorbimento selettivo da parte del tessuto bersaglio, anche dall’intensità della radiazione elettromagnetica e dalla durata dei trattamenti laser.

E’ facilmente intuibile quindi che non esiste un laser che sia valido per ogni tipo di patologia ma occorre utilizzare il tipo di laser maggiormente appropriato ed efficace. Inoltre il trattamento laser può variare, oltre che per l’apparecchiatura e tipo di laser utilizzato, anche per la durata del trattamento e per il numero di sedute necessarie a completare la terapia.

Oggi la laser-terapia è sempre più utilizzata in ambito odontoiatrico e possono essere adoperati con successo varie tipologie di laser per correggere difetti estetici congeniti (dalla nascita) o acquisiti.

L’utilizzo della Luce Laser in clinica odontoiatrica ha avuto un periodo fatto di tentativi sperimentali, portati avanti da varie scuole di pensiero. Oggi esistono già nell’ applicazione clinica, delle tecniche codificate che si possono considerare universalmente accettate e consolidate, che dimostrano la validità dell’ utilizzo di questa Tecnologia avanzata. Infatti, la tecnologia del laser, applicata in campo medico e odontoiatrico, è conosciuta ed utilizzata con successo ormai da vari anni.

Ricordiamo comunque che è sempre importante, sia per la sicurezza del paziente, sia per evitare rischi e complicanze e per un risultato finale ottimale, che il laser venga adoperato da un medico con la necessaria conoscenza, esperienza e capacità, e che il trattamento laser venga eseguito in una struttura seria ed affidabile.

In odontoiatria si può utilizzare il laser sia per trattare le patologie dei tessuti duri (sbiancamento dentale, desensibilizzazione) sia per trattare quelle dei tessuti molli (parodontologia, piccola chirurgia orale, herpes labiali ed afte, endodonzia).

TESSUTI DURI

Lo sbiancamento dentale: il laser riesce a penetrare in profondità attaccando con efficacia le macchie dei denti (causate da fumo, caffè, the, antibiotici o semplicemente dall’invecchiamento del dente). L’operazione avviene senza aggredire lo smalto, senza dolore né effetti collaterali, garantendo risultati duraturi e soddisfacenti.

DENTI SENSIBILI (IPERSENSIBILITA’ DENTINALE)

Il trattamento dell’ipersensibilità dentinale(DESENSIBILIZZAZIONE) con il laser è una delle applicazioni maggiormente studiate e verificate con trials clinici prodotti dai più importanti Enti di Ricerca Universitari, con verifiche al microscopio elettronico a scansione e follow up che dimostrano l’efficacia del trattamento. La radiazione luminosa del laser produce una coagulazione dei fluidi dentinali ed una cristallizzazione dei componenti inorganici della dentina.

Nello Studio Dentistico DV DENT del Dott. Verrando Davide un decisivo salto di qualità nella terapia non invasiva di queste forme dolorose lo ha dato proprio il laser che, chiudendo i tubuli dentinali nelle loro porzioni esposte attraverso il processo di “vetrificazione“, riesce normalmente in una sola seduta a eliminare completamente ogni sintomatologia con un’efficacia di gran lunga superiore ad ogni tecnica precedentemente utilizzata. Il laser è inoltre efficace per desensibilizzare i colletti e i monconi vivi prima di fissare definitivamente i manufatti protesici (corone e ponti).

TESSUTI MOLLI

La tecnologia laser permette anche il trattamento delle patologie orali dei tessuti molli. L’uso del laser permette una cura tempestiva ed efficace di herpes labiali e afte. La fastidiosa sintomatologia dolorosa associata a queste lesioni può essere ridotta al minimo grazie alla Laser terapia.

TERAPIA PARODONTALE

Nel caso di malattia parodontale(o piorrea), il laser, grazie al suo potere battericida, riesce a ridurre la quantità di flora batterica sub-gengivale: decontamina cioè le tasche parodontali e risulta molto efficace, soprattutto se associato a levigatura radicolare con ultrasuoni di ultima generazione.

CHIRURGIA ORALE

Nella piccola chirurgia orale, utilizzando il laser, si ottiene la diminuzione del dolore, l’eliminazione dell’anestesia, del sanguinamento e della sutura. La guarigione è veloce e priva di complicazioni, il taglio e l’asportazione sono facilitati: la parte da trattare, priva di sangue, è di facile gestione.

ENDODONZIA

Nella devitalizzazione dei denti, la fibra ottica del laser, grazie alla sua sottigliezza e flessibilità, viene inserita nel canale radicolare e promuove un’ottimale decontaminazione. Aumentano notevolmente i successi endodontici e diminuiscono le complicazioni (granulomi – lesioni apicali).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.