la presentazione dell’ alveolo per contrastare il riassorbimenrto osseo

0
285

Dopo l’estrazione del dente si verificano inevitabilmente dei processi di riassorbimento osseo dovuti ai cambiamenti qualitativi e quantitativi del sito edentulo alveolare. Gli obbiettivi dello studio clinico randomizzato controllato di Cardaropoli e colleghi (2012) erano:

la comparazione delle variazioni dimensionali della cresta residua dopo l’estrazione del dente, in caso di guarigione spontanea o di preservazione dell’ alveolo;
– l’analisi istologica e istomorfometrica degli alveoli innestati;
– la comparazione delle variazioni della profondità di sondaggio di tasca (PPD) e del livello di attacco clinico (CAL) a livello dei denti adiacenti ai siti estrattivi.

Sono stati estratti 48 denti in 41 pazienti che necessitavano dell’estrazione di 1 o più premolari o molari, mascellari o mandibolari. I  siti edentuli sono stati assegnati in modo casuale al gruppo di controllo con guarigione spontanea (EXT) o al gruppo sperimentale con preservazione dell’alveolo (SP, Geistlich Bio-Oss® Collagen e Geistlich Bio-Gide®).
Nel gruppo SP gli  alveoli  sono stati riempiti con minerale osseo bovino e coperti con una membrana in collagene suino.
La misura di PPD, recessione gengivale (REC) e CAL è stata eseguita alla baseline e dopo 4 mesi. Le variazioni dimensionali della cresta sono state determinate sui modelli delle impronte dentali. Per l’analisi istologica, l’osso è stato raccolto in entrambi i gruppi a 4 mesi.

Le misurazioni di PPD, REC e CAL sono risultate comparabili in entrambi i gruppi, ma la riduzione della dimensione della cresta è stata significativamente inferiore nel gruppo SP, sia nello spessore (1.04 ± 1.08 mm vs 4.48 ± 0.65 mm, P < 0.001) che nell’altezza (0.46 ± 0.46 mm vs 1.54 ± 0.33 mm, P < 0.001). Dall’analisi istologica, gli alveoli preservati hanno mostrato diversi stadi di maturazione ossea e una rigenerazione priva di infiammazione. Non c’erano differenze significative tra le frazioni mineralizzate e non mineralizzate dei campioni dei due gruppi.

La preservazione dell’alveolo con minerale osseo bovino e membrana in collagene suino riduce considerevolmente l’entità del riassorbimento osseo orizzontale e verticale rispetto alla sola guarigione spontanea del sito estrattivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.