LE GERANIACEAE (terza parte)

0
300

Questa pianta non occupa un posto di rilievo nelle Materie Me­diche Omeopatiche ed è citata solo in alcuni testi francesi e te­deschi.

  • Le indicazioni più comuni si riferiscono ai problemi della co­agulazione. È indicata nelle basse diluizioni in caso di emorra­gie conseguenti a patologie gravi di tipo ulcerativo o neopla­stico.

Il Geranium è utile anche nella cura-prevenzione delle emorraggie a livello retinico e cerebrale che si manifestino con vertigini, diplopia e problemi di deambulazione.

Il rimedio ha un certo tropismo per l’Apparato digerente ed è stato usato in passato, oltre che per le problematiche ulcerati­ve di stomaco e di intestino, anche per la diarrea su base or­ganica. È un rimedio che può essere sinergico con Coichicum autumnalis.

Indicazioni Cliniche Generali:

  • Cefalea nucale -Diplopia -Vertigini
  • Ulcera gastrica
  • Rettoculite ulcerosa
  • Dissenteria
  • Emoftoe
  • Epistassi
  • Ematemesi

Rettorraggia.

Tropismo del Rimedio

-SISTEMA NERVOSO-APPARATO DIGERENTE

Posologia

Geranium robertianum è unitario omeopatico generalmente usa­to alle basse diluizioni, dalla D4 alla D8, in ragione di 20 gocce sublinguali, 2-3 volte al giorno.

La sua azione sul sintomo, solitamente sanguinamento, è molto rapida ma la somministrazione deve proseguire per lunghi pe­riodi (molti mesi) per il trattamento delle problematiche alla ba­se del sintomo.

Omotossicologia

Geranium robertianum è contenuto, in 2 diluizioni diverse, in im­portanti farmaci omotossicologici composti:

  • Lymphomyosof (tra gli altri, Geranium D4)
  • Vis-Heel® (tra gli altri, Geranium D6)

Considerazioni

Il Dr. Reckeweg conosce a fondo questo rimedio, tipico della fitoterapia-omeopatia delle basse diluizioni in auge in Europa nelle prime decadi del secolo scorso.

Lo Impiega in maniera originale e con grande preveggenza scientifica, individuandone i suoi effetti ristrutturanti a livello connettivale. Oggi sappiamo che uno dei problemi chiave della malattia neoplastica è l’alterazione della struttura con­nettivale,

quale si verifica, ad esempio, in corso di un pro­cesso infiammatorio cronico. Questo sovvertimento della tra­ma-compattezza connettivale facilita la diffusione-metasta- tizzazione della neoplasia.

La presenza di Geranium in Lymphomyosof potenzia la va­lenza di drenaggio-strutturazione del medicinale da me sot­tolineata anche recentemente in questa Rivista e giustifica il ruolo fondamentale di questo drenante omotossicologico nel­la prevenzione e cura del danno della matrice, causa di mol­tissimi problemi anatomopatologici-clinici.

Vis-HeeP è medicinale di stimolo immunitario specifico e di drenaggio connettivo-linfatico nel quale non sarebbe stato possibile dimenticare Geranium, che, essendo unitario di minor indicazione oncologica, è presente in diluizione più alta. hfomoeopathicum.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here