L’ODONTOIATRIA NATURALE

0
335

E’un approccio globale alle problematiche dei nostri pazienti stomatologici ; è cercare di curare il sintomo e le cause che possono concorrere al manifestarsi della patologia e valutare se i disordini della bocca non siano un evento secondario.

La bocca è il primo laboratorio chimico per i nutrimenti e il primo vallo di difesa per gli agenti nocivi di qualsiasi natura, ma, purtroppo, viene spesso negletta, salvo correre dal dentista in caso di problemi acuti, mentre la visita odontoiatrica, salvo diverso parere del sanitario ,va effettuata una volta l’anno. Durante tale controllo, dopo la detartrasi, si verificano i tessuti molli e duri della bocca, si ispeziona il collo, le stazioni linfonodali e quant’altro attinente. Particolare attenzione deve essere posta ad ogni lesione orale: bianca, rossa o cronica. Qualunque lesione delle mucose orali che non scompaia entro due settimane, dopo aver eliminato le spine irritative, deve essere considerata sospetta lesione neoplasica; le lesioni rosse non vanno toccate prima di avere emesso una più che sicura diagnosi: sempre meglio un eccesso di scrupolo ed un eventuale controllo istologico negativo, che lasciare degenerare malignamente una lesione. Da non tralasciare che la bocca può essere una localizzazione secondaria di un tumore sviluppatosi in un altro sito . Massima attenzione deve essere rivolta alla igiene quotidiana dei denti : dentifricio, spazzolino, scovolini, filo interdentale, idropulsore : secondo i consigli del dentista.

L’odontoiatra naturale usa la Chinesiologia (test muscolare ) per valutare lo stato di salute della cavità orale e dei muscoli collegati, secondo lo schema di Walther :

Denti e muscoli si influenzano a vicenda. Da alcuni anni si testano i materiali odontoiatrici sul paziente con alcuni apparecchi (Eav, Mora, Grami) per verificare la compatibilità con l’organismo, prima di confezionare protesi, fare conservativa, avulsioni, etc. Il dentista naturale valuta il paziente in modo olistico , usa preferibilmente rimedi omotossicologici , omeopatici, e materiali compatibili con l’organismo in esame . Per esempio , seguendo i meridiani della medicina cinese , possiamo valutare che l’herpes simplex quando si manifesta al labbro inferiore, interessa l’intestino crasso; al labbro superiore , l’intestino tenue ; agli angoli della bocca , lo stomaco. La parodontosi (piorrea) ha varie concause : scarsa igiene orale, tartaro, cure incongrue, deglutizione atipica, malocclusione , malassorbimento intestinale, depressione cronica o ricorrente . Perché la cura del dentista funzioni , bisogna intervenire globalmente (flora batterica intestinale , riequilibrio dei meridiani crasso-polmoni e rene-vescica , cromoterapia , intolleranze alimentari ) . Nella odontoiatria olistica , un concetto importante è quello di “focus” , inteso come un processo infiammatorio oro-dentale , con modificazioni a distanza di livello energetico , che provocano lo sviluppo di patologie . L’ odontone , invece , è l’insieme di dente e parodonto limitrofo . La tabella mostra , a titolo di esempio, le connessioni tra gli elementi dentari e l’intero organismo .

Questo può aiutarci a porre diagnosi , insieme ad altre valutazioni ed analisi , in manifestazioni patologiche spesso di difficile comprensione .

Arcata superiore destra ( schema semplificato )

18-terzo molare. 17 sec. molare 16 primo molare. 15 se. Premolare. 14 primo premolare. 13 canino 12incisivo laterale.l 11incisivo centrale
Spalla –gomito piede Mascella -ginocchio Mano radiale-alluce Ginocchio-anca-piede Seno frontale-piede Art. sacro coccige-piede
T1-T6-T7 T11-T12-L1 C5-C6-C7-T”-T3-T4 T8-9-10 L2-L3-S4-S5
duodeno stomaco Grosso intestino cistifellea Vescica-app. uro-genitale
Ipofisi lobo poster. Paratiroidi- Tiroide timo Ipofisi lobo posteriore. epifisi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.