Membrana di idrossiapatite a protezione dei denti

0
335

Ricercatori dell’Università giapponese di Kinki hanno creato una membrana di spessore 0,0004 mm adattabile e molto resistente che può rivestire i singoli denti per prevenire la carie, renderli meno sensibili o riparare lo smalto.

“Il nostro obiettivo è di creare uno smalto artificiale – spiega Shigeki Hontsu, professore alla Facoltà di Biologia Oriented Scienza e Tecnologia della Kinki University – nel momento in cui viene posizionato sulla superficie del dente, diventa invisibile. Puoi a malapena a vederlo se lo si esamina sotto la luce, ma presto sarà possibile renderlo bianco per un uso anche estetico in odontoiatria”

La membrana ha una serie di microfori che permettono ai liquidi di fuoriuscire nel momento in cui viene applicato al dente. Attualmente impiega circa un giorno per aderire saldamente alla superficie del dente.

Il materiale è ancora applicato in fase sperimentale e occorreranno almeno altri 3 anni prima di vederlo in pratica nel trattamento odontoiatrico.

La tecnologia è stata sviluppata in collaborazione con Kazushi Yoshikawa, professore associato presso l’Università di Osaka Dental, ed è brevettato in Giappone e Corea del Sud, mentre sono in corso applicazioni negli Stati Uniti, Europa e Cina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.