Nuovo rivestimento implantare a rilascio controllato di farmaci bioattivi

0
286

Questa che andremo a scoprire è una di quelle innovazioni che cambiano gli scenari dell’implantologia moderna la quale sempre di più vede le storiche BMPs allontanarsi dalle applicazioni cliniche in implantologia dentale.

AddBIO AB, una sussidiaria di Accelerator Nordic AB – Svezia, ha sviluppato Zolidd®, una nanolayer bioattivo per il rivestimento di impianti ortopedici e dentali e che rilascia bifosfonato.

Uno studio clinico randomizzato, condotto presso Linköping University Hospital, in Svezia, mostra che il nanolayer di bisfosfonato su impianti dentali in mascella di uomo ha migliorato la stabilità degli impianti ed accelerato il rimodellamento osseo.
Lo studio è stato condotto da Jahan Abtahi, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, Facoltà di Scienze della Salute, Università di Linköping. L’articolo è stato pubblicato online sul BONE (http://dx.doi.org/10.1016/j.bone.2012.02.001)

Zolidd ® è basato sulla tecnologia FibMat progettata per il rilascio locale di farmaci, sviluppata dai professori Per Aspenberg e Penti Tengvall, Linköping University.

FibMat è una matrice a base di fibrinogeno (glicoproteina che gioca un ruolo importante nella coagulazione) che può rivestire impianti e agire come da sistema locale per la somministrazione di farmaci bifosfonati (BP alendronato e 14C-alendronato). BP sono farmaci ossei che inibiscono il riassorbimento e applicati con FibMat, migliorano la stabilità delle protesi nell’osso.

Nel presente studio, un prototipo di Zolidd® è stato usato per rilasciare bifosfonati in questo modo. Sedici pazienti hanno ricevuto ciascuno due impianti, uno con bifosfonati ed uno senza. (vedere radiografia ed indovinare qual è l’impianto senza).
Dopo 6 mesi gli impianti trattati con bifosfonati hanno mostrato una maggiore stabilità in 15 su 16 pazienti. Ai raggi X, gli impianti trattati hanno mostrato effetti positivi già dopo due mesi. Nessuna complicazione si è verificata.

“Si tratta di un importante studio. Con questi risultati, ora siamo pronti a fare il passo successivo nella commercializzazione di Zolidd®”, dice il Dott. Trine Vikinge, CEO AddBIO.

FibMat può essere utilizzato con una varietà di farmaci su una vasta gamma di impianti. È biocompatibile, riassorbibile e viene applicato agli impianti in un processo industriale. La matrice FibMat può essere processata in diversi spessori ed è gamma resistente!

Questo Post è stato preparato da Alessandro Dentoni

Stronger fixation of dental implants
Millions of people worldwide have dental implants, i.e. titanium screws inserted into the jaw bone as a foundation for artificial teeth. When these are inserted, chewing is often restricted for a long period of time as the implant initially is not stable enough. It takes several months for the bone around the implant to heal and become strong enough for the patient to regain normal chewing function.

By Aspenberg and coworkers#, it was shown previously in a clinical pilot study, that dental implants with bisphosphonate had a stronger fixation to the bone at six months than the control implants. This indicates that with Zolidd, the time needed for the dental implant to achieve sufficient fixation to the bone may be shortened.

# “Bisphosphonate-coated titanium screws as dental implants in patients”, in Poster No. 479 of the 55th Annual Meeting of the Orthopeadic research Society.

The findings in the pilot study have now been confirmed in a Level 1 clinical study by the same researchers. With strong statistical significance, it was shown that implants with a nanolayer releasing bisphosphonates had better stability at six months, and that the loss of marginal bone was less.

“The results from the study show that local bisphosphonate improves implant stability, which means that the time until the patient can regain normal chewing function could be shortened, thus reducing the suffering that the patient has to go through”, says Professor Per Aspenberg, Head Surgeon at the University Hospital in Linköping and one of the founders of AddBIO.

Questo Post è stato preparato da Alessandro Dentoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.