PEDANA STABILOMETRICA

0
1147

E’ una doppia bilancia computerizzata: piede sx – piededx, costituita da sensori che registrano i carichi in termini di peso su tutti i punti d’appoggio plantare.

I tre sensori per ogni piede sono distribuiti a mò di triangolo sulla pianta sia anteriormente, posteriormente che lateralmente.
Il tracciato indica con colori diversi e numericamente la quantità di peso distribuita su tutti i settori.
Il colore verde indica un carico normale, quello giallo indica un valore di soglia sia in eccesso che in difetto,quello rosso un carico patologico.

il tracciato rilevato nell’immagine indica le oscillazioni del corpo del paziente attorno al suo baricentro: questo è un parametro di salute posturale in quanto la carenza di oscillazioni indica una rigidità muscolare, quindi un ipertono in qualche distretto del nostro corpo, lungo una o più delle catene muscolari; ecco perchè attraverso questi esami riusciamo a vedere le possibili interferenze tra la bocca e gli altri distretti : un dolore ad un ginocchio ad esempio può essere causa od effetto di un problema occlusale così come una lombosciatalgia.

quest’ultimo grafico è un ennesima rappresentazione, anche numerica dell’esame stabilometrico.
Tutto ciò che altera l’assetto posturale può essere una interferenza, così, ad esempio, anche un paio di occhiali di gradazione non esatta o ancora peggio non centrati sono causa di instabilità posturale, o una protesi impropria con un’occlusione non ben curata .
Si può attraverso la pedana risalire a 360° a tutte le influenze iatrogene.

pedana stabilometrica collegata al computer, presenta tre sensori per ogni piano di appoggio plantare estremamente sensibili .

I rapporti fra occlusione dentale e postura corporea generale sono oggetto di ampie discussioni che vedono contrapporsi numerose teorie e specialisti. Sono noti e riconosciuti legami tra metameri anche distanti ma difficilmente si riesce a indagare sui meccanismi di regolazione neuromuscolare che sono la causa di adattamenti e/o scompensi posturali

L’odontoiatria moderna viene quindi fortemente coinvolta in quanto l’apparato masticatorio per sua natura assume la posizione di vertice sulla catena muscolare dell’uomo. Esami computerizzati delle caratteristiche di appoggio plantare (esami stabilometrica e posturometrici) sono infatti impiegati per valutare gli effetti posturali delle riabilitazioni odontoiatriche. I principali parametri considerati sono le osclillazioni del baricentro corporeo e le differenti pressioni plantari registrate in posizione ortostatica.

I risultati comparativi vengono abitualmente svolti tra analisi ripetute ad occhi aperti o chiusi ed in differenti condizioni di rapporto intermascellare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.