PRINCIPI DI TERAPIA CRANIO-SACRALE

0
612

Le lesioni ossee e legamentose possono essere transitorie quali distorsioni o fratture o fissate spesso adattative quali scoliosi, lordosi, cifosi od ancora fissate e non adattative come quelle della sincondrosi sfeno-basilare da parto o truma. immagine 1-2
Le ossa del cranio sembrano saldate tra di loro ben saldamente, hanno di fatto il compito di proteggere un organo vitale e delicatissimo :il nostro cervello.
Per alcuni queste ossa come quelle parietali, l’occipite e l’osso frontale sono delle vertebre che si sono appiattite fino a formare tante “squame a protezione del cervello, questa intuizione è originale ma rimane il fatto che esiste un’articolazione sia pure sottilissima che consente micromovimenti sia come ingranaggi di un orologio in senso sagittale sia micromovimenti in espansione o trasversali , facilitati e coordinati dalla funzione respiratoria polmonare.
Questo pompaggio meccanico secondario sia alla respirazione polmonare, sia alle circolazioni arteriosa,venosa e linfatica e del liquor cefalo-rachidiano determinano e sono causa a loro volta di un altro movimento ritmico indipendente che non segue i ritmi delle funzioni prima descritte, definito meccanismo di respirazione cranio – sacrale.
L’importanza che non si blocchi questo meccanismo è ben nota agli osteopati, kinesiologi, chiropratici, ma soprattutto ai terapisti cranio-sacrali.
Tutte le funzioni dell’organismo dalla vista all’udito, da problemi endocrini a quelli metabolici possono determinare un’alterazione di questo meccanismo, ma gran parte del gioco avvienesulla linea di confine tra cranio e mascellari cioè attorno alla sincondrosi sfeno-basilare.

Così come una malocclusione può determinare un’alterazione tra i rapporti occipite- osso sfenoide, più spesso è al contrario una loro pregressa anomalia di posizione dovuta a traumi da parto o altro genere che possono condizionare la postura dei mascellari ed in maniera originale anche se non molto lontano dalla raltà c’è chi ravvisa un importante gemellaggio tra le suture craniali e quelle che compongono la volta palatina e chi si spinge ancora oltre ravvisando olisticamente nelle alterazioni sul decorso della sutura palatina
immagine 4 lo specchio di deviazioni strutturali quali scoliosi od altro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.