T-SCAN II

0
48

E’ un dispositivo computerizzato che simula la presenza di una carta di articolazione in bocca e rileva i contatti dentali specificandone le caratteristiche se idonee o da modificare. Ad oggi è pronto un modello nuovo e più evoluto:T-SCAN 3

Occlusione bilanciata – Bilanciamento occlusale – Sistema masticatorio
Contatti occlusali – Registrazioni occlusali

La capacità di comparare con precisione i contatti bilaterali avvalendosi di una grafica speciale è una delle innovazioni più significative del nuovo T Scan II che permette così di misurare gli effetti del trattamento odontoiatrico sulla funzionalità del sistema stomatognatico.

Nelle riabilitazioni protesiche complesse, ad esempio, è possibile rilevare ed eliminare le interferenze e i contatti occlusali anomali e ripristinare con facilità e rapidità un’occlusione bilanciata.

Dopo avere inserito il sensore in bocca al paziente utilizzando lo speciale supporto in dotazione è sufficiente chiedere al paziente di mordere il sensore per poter vedere con precisione sul monitor del computer i contatti occlusali.

La maggiore sensibilità del sistema masticatorio e una precisa riproduzione dei contatti consentono al dentista di identificare i punti di contatto su ogni dente e di valutare le relazioni con tutti gli altri contatti.

La forza e la sequenza dei contatti occlusali vengono registrati in formati semplici e comprensibili. Inoltre uno speciale sistema consente l’autoregolazione della sensibilità del sensore in funzione della forza di chiusura di ogni paziente, migliorando sensibilmente le prestazioni del T Scan.

Tutte le registrazioni occlusali vengono salvate automaticamente ed archiviate nella memoria del computer e le immagini registrate possono essere stampate in ogni momento.

Un indicatore di bilanciamento guida il ritocco occlusale avvalendosi di una grafica semplice e di chiara comprensione.

Applicazioni
Il T-Scan® II è un eccezionale strumento per chi ha bisogno di informazioni sui contatti occlusali in:

Protesi fissa
Protesi rimovibile
Protesi su impianti
Bite
Riequilibratura occlusale
Gestione dei pazienti parodontali
Diagnosi differenziale
Ortodonzia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here